Il maschio moderno avveduto sposa la musulmana, la tiene coperta e chiusa in casa per garantirsi la paternità, e usa la femmina occidentale ilcorpoèmioelogestiscodame per la trombata libera, affiancandola alla tradizionale “zoccola a pagamento”

NELLA FOTO:

L’autore del post Giovan Maria Catalan Belmonte
Cameriere del Sacro Soglio

e Membro della Guardia Nobile Pontificia


Il maschio moderno avveduto sposa la musulmana, la tiene coperta e chiusa in casa per garantirsi la paternità, e riserva la femmina ilcorpoèmioelogestiscodame per la trombata libera, affiancandola alla tradizionale “zoccola a pagamento”

di Giovan Maria Catalan Belmonte
L’istinto sessuale, cioè il bisogno di trombare, è assolutamente naturale in ogni essere vivente, maschio o femmina che sia.

Esso è originariamente e naturalmente  collegato all’istinto di sopravvivenza,cioè al bisogno di sopravvivere come individuo e di garantire la permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra, naturale in ogni essere vivente, maschio e femmina che sia.

 Nella specie Homo Sapiens esso assume anche delle caratteristiche peculiari di mero diletto: si tromba cioè per il puro e semplice  gusto di farlo.
Tornando alla necessità di riprodursi, cioè di garantire la permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra. c’è da dire che per la femmina il raggiungimento dell’obiettivo è certo, qualunque sia il maschio che se la tromba, nel senso che in ogni caso il figlio che nascerà uscirà dal suo grembo ed avrà il 50% del suo corredo genetico.
 Ed in realtà, come tutti i maschi avveduti che conoscono a fondo le femmine sanno, per una femmina farsi trombare da un maschio o dall’altro, ma anche da uno, due o tre insieme è assolutamente la stessa cosa.
Ella si limiterà a valutare, tutt’al più, se si accoppia per riprodursi e sistemarsi se il maschio è sano e bello, cioè possiede un corredo genetico valido, in modo che il nascituro sia anch’esso sano e bello, e se il maschio è ricco e potente, in modo da garantire una qualità della vita migliore per lei e per i suoi figli.
 Un atteggiamento assolutamente lecito e naturale, visto che anche in natura tutte le femmine fanno la stessa cosa e la femmina di antilope, per esempio, sceglie per accoppiarsi il maschio più forte, che possiede la parte del rif in cui cresce l’erba più verde e più nutriente.
Il problema di garantire la permanenza del proprio corredo genetico non esiste quindi naturalmente per la femmina, visto che il figlio esce fisicamente dal suo corpo.
 Questo problema esiste invece per il maschio che deve dunque trovare il modo di garantirsi la paternità, cioè la sicurezza che un cucciolo che esce fuori da una femmina possieda il 50% del suo corredo genetico.
 In natura il maschio si limita a spargere il seme tra molte femmine, ed il maschio dominante, quello che possiede più femmine, quindi tromba più femmine, ha naturalmente maggiori probabilità di riprodursi.
Sta cosa in realtà avviene anche nella specie Homo Sapiens, ma la società umana ha trovato un modo alternativo per garantire al maschio la paternità: crea e diffonde leggi, tradizioni e convenzioni sociali che assicurano al maschio il possesso della femmina e del suo corpo, permettendogli di tenerla chiusa in casa e coperta, in modo che il maschio abbia la certezza che quella determinata femmina trombi solo con lui, e, di conseguenza, che tutti i figli nati da quella femmina siano i suoi, possiedano cioè il 50% del suo corredo genetico, oltre naturalmente al 50% di quella determinata femmina.
 In realtà la cosiddetta “gelosia” del maschio nei confronti della femmina non esprime un interesse del maschio per quella femmina, ma è semplicemente l’espressione di questa necessità di possesso del corpo della femmina,assolutamente necessario per garantirsi che quella femmina trombi solo con lui ed i figli nati da quella femmina siano sicuramente i suoi.
Per questo motivo la figura del “cornuto”, cioè del maschio che vede la sua femmina trombata da un altro maschio. ed ancor più del maschio che cresce ed accudisce “bastardi”, cioè figli non suoi, è ridicola e patetica in tutte le culture.
Per questo stesso motivo, cioè garantire la paternità del maschio, molte culture ammettono il cosiddetto “delitto d’onore”, cioè la possbilità per il maschio di uccidere la moglie adultera, cioè la sua femmina che abbia trombato con un altro maschio.
Tutte leggi, tradizioni e convenzioni  sane, sensate giuste ed oculate che garantiscono al maschio il possesso della femmina e del suo corpo, quindi la paternità per convincere il maschio ad occuparsi dei figli, cosa che non avviene in natura e nelle altre specie, in cui i cuccioli hanno un periodo di dipendenza limitato, e creano la famiglia umana solida e stabile, all’ interno della quale il maschio e la femmina che li hanno generati si occupano dei cuccioli nati dal loro accoppiamento, che hanno un periodo più lungo di dipendenza rispetto a quelli delle altre specie.
Per quanto riguarda la libera trombata del maschio. ritualizzazione del naturale spargere il seme tra molte femmine, nelle società umane è sempre esistita e continua ad esistere  la figura della puttana, che proprio per questo  è “la professione più antica del mondo”,nata con la società umana.
Negli ultimi tempi in occidente le cose sono cambiate e va di moda la figura della femmina libera ed emancipata. quella de Ilcorpoèmioelogestiscodame che ha cambiato una situazione antica, tradizionale ed ottimale.
Il maschio avveduto deve dunque trovare il modo di gestire oculatamente questa nuova situazione, tenendo conto che essa, accanto ad aspetti negativi, ne ha ha anche di positivi.
La femmina libera ed emancipata del corpoèmioelogestiscodame è infatti una trombata facile, disponibile ed alla portata di tutti, che può sostituire la puttana, consentendo nel contempo un risparmio dal punto di vista economico, perchè essa, in virtù della sua libertà e della sua emancipazione, e del suo libero gestire il corpo tromba gratis  e non vuole essere pagata per lasua prestazione sessuale.
Per quanto riguarda invece l’esigenza naturale  di garantire la permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra si può ricorrere a femmine appartenenti a culture e tradizioni in cui il possesso del corpo della femmina da parte del maschio è tuttora consentito, consolidato ed istituzionalizzato, come per esempio le femmine musulmane.
 In questo modo il maschio avveduto continua ad assicurarsi sia la riproduzione, e con essa la permanenza del proprio corredo genetico sulla Terra, sia la libera trombata, per di più gratuita, con la femmina libera ed emancipata ilcorpoèmioelogestiscodame senza trascurare per la bisogna, qualora fosse necessario, per mancanza contingente di donne libere ed emancipate  ilcorpoèmioelogestiscodame, il ricorso alla tradizionale “zoccola a pagamento”.
Per conto mio trovo che questo sia un modo sicuramente valido di rispondere alle nuove mode ed alle nuove consuetudini social,
Un modo di rapportarmi alla femmina che pratico da anni con soddisfazione e che consiglio pertanto vivamente e senza alcun dubbio a tutti i membri del mio sesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...